PRELIBATEZZA SCONOSCIUTA

Un ecosistema in pericolo

10 maggio: giornata internazionale dell’albero di argan

«Sentire l’odore delle mandorle di argan tostate è come tornare all’infanzia, quando mi sedevo accanto a mia nonna e alla fine della settimana preparavamo l’olio per tutta la settimana successiva», dice Hafida, vicepresidente di Ajddigue, una cooperativa di donne produttrici di olio di argan vicino a Essaouira. L’argan sembra essere un amico d’infanzia che segue e accompagna le persone durante tutta la loro vita.

L’Argania (Argania spinosa) è un albero che cresce da 80 milioni di anni solo nel sud-ovest del Marocco in zone aride e montagnose. A volte si può percepire in lontananza l’oceano Atlantico, anche se il visitatore si trova in mezzo alle montagne Qui, sull’unica strada tortuosa dove le auto possono circolare, si incontrano spesso uomini che vendono i prodotti dell’argan, preparati con cura dalle donne della comunità.

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SUL SITO “SLOW FOOD”